Pages

giovedì 2 ottobre 2008

Il lungo è andato male

Partiamo dalla conclusione, ieri è andata male. Ieri la giornata era molto calda (22-23°), parto da casa verso le 9.00, con me porto le solite pastiglie di enervit GT e il carbogel della enervit. Vedo subito gli effetti del caldo, i primi 15 minuti parto piano a 6:13/km e la media dei battiti (alta) è stata di 144. Finito il riscaldamento parto a 5:40/km, per poi attestarmi su una media di 5:30, attorno al 15 km, ingurgito il carbogel della Enervit (mai provato...grave errore!!!!) e da lì sono iniziati i dolori...i battiti passano iniziano a salire senza spiegazione, e poi succede il patatrack...al 22 km vomito.
Ora aspettiamo il dà farsi...si accettano consigli.

16 commenti:

Lucky73 ha detto...

mmm questi gel non mi hanno mai convinto e anche io ogni tanto ho qualche problemi di vomito (di solito sbaglio colazione però). In vista della mia prima maratona però vorrei provarli, vedremo!

Mathias ha detto...

tale e quale, la prima volta che li ho provati ho vomitato!

GIAN CARLO ha detto...

Unica soluzione possibile: in gar non prendere nulla. Al limitesolo un po' di gatorade....e poco.
Occhio che a NY i rifornimenti li trovi ogni miglio quindi anche li a esagerare ci vuole poco.
Quando è caldo in senso assoluto è + difficile far passare qualcosa di "quasi solido".
Ovviamente è solo un problema di abitudine.
Armstrong alla sua maratona di New York dal primo al 42esimo avrà mangiato 10-15 integratori tra pasticche maltodestrine etc etc, ma lui sai com'è abituato con tappe ciclistiche di 5-6 ore

Mic ha detto...

Ti hanno fatto male perchè non ci sei abituato. Sono fatti per avere un'alta digeribilità ed assimilazione veloce, ma capita che possano essere poco tollerati. L'importante è usare i lunghi in preparazione della maratona per calibrare gli aspetti di alimentazione, integrazione, abbigliamento, scarpe ecc. e NON improvvisare in gara. Puoi provare con razioni di gel + piccole, o diluirle in acqua.

Giulyrun ha detto...

Non si mangia mentre si corre!!!! Il furto di sangue che porta la digestione crea questo tipo di problemi. Una buona colazione e ne hai a sufficienza. Bevi acqua ed al limite un goccio di the zuccherato. Lascia perdere i gel e le pastiglie sono soldi buttati.

Danirunner ha detto...

Commenti da più esperti di me li hai già avuti, io ti posso solo dire che i sbagli che puoi fare ora ti serviranno a New York o a qualsiasi altra gara a cui prenderai parte in futuro.

Daniele ha detto...

Mai provati... Mi fanno schifo solo al tatto...

Anonimo ha detto...

Prova a leggere gli ingredienti...magari sei intollerante a qualcosa. Io ad esempio non digerisco il fruttosio. Però quelli che non lo contengono mi fanno benissimo. Li prendo ogni 12km. Continua a provarli e sbizzarrisciti con marche diverse. In bocca al lupo.
Luigi

Bacchini Fabio ha detto...

Il carbogel che ho provato ieri, purtroppo, non l'avevo mai provato...domenica devo fare un girettino di 1 h e 30 e riprovo...vediamo che succede.Vorrei fare a meno di queste "porcherie" e sinceramente mi fanno schifo solo a metterle in bocca, ma si riesce a farne a meno durante i lunghi???

Danirunner ha detto...

Secondo me con un'alimentazione mirata nei giorni precedenti un lungo e con un giusto allenamento si potrebbe farne a meno, è una questione più mentale, una specie di effetto placebo!!!

Paolo ha detto...

Ma non è che prendi troppi prodotti? La temperatura sembra ideale, io proverei a disintossicarmi e al limite usare solo acqua. Ciao

Drugo ha detto...

Ciao, innanzitutto complimenti per il blog, ti leggo spesso.
E' giusto fare un po' di prove ora per non trovarsi impreparati al grande evento. Personalmente alla maratona che ho corso Domenica ho preso dell'Enervitene, non mi ha mai dato problemi però è consigliabile assumerlo bevendoci sopra anche dell'acqua. Magari prova così, se proprio non riesci allora forse puoi rimediare concentrando tutto nella colazione.

Gianluca Rigon ha detto...

Ciao Fabio, intanto mi dispiace che tu sia stato male....
Secondo me nei lunghi di essenziale c'è solo l'acqua perchè come è già stato scritto assumere qualcos'altro comporta un furto di sangue.
Prima di un lungo fa un'ottima colazione ricca di carboidrati 1 ora prima (o anche di più a seconda dei tuoi tempi di digestione) e la sera prima una bella pastasciutta.
Eventualmente dal 25° Km puoi prendere delle maltodestrine con fruttosio sciolte in acqua. Ma senza esagerare. Bisogna infatti abituare il proprio corpo a sfruttare le riserve di grassi fin dai primi chilometri e questo si ottiene facendo tanti lunghi o altri allenamenti mirati.
Almeno credo !
Ciao e in bocca al lupo !

Bacchini Fabio ha detto...

Ho letto e riletto i vostri commenti e dalla prossima, faccio una bella colazione e solo enervit GT.
Ora non posso più rischiare...GRAZIE A TUTTI.

Francarun ha detto...

Secondo me fai bene a non prendere nulla, lungo la maratona, semmai delle bustine di miele, e sti attento, come ha detto Giancarlo , a New York c'è di tutto, bevi solo acqua e un paio di volte sali, magari mangia un pezzetto di banana, che aiuta !

Per l'allenamento non ti preoccupare puoi sempre farlo domenica ! sarà meno caldo.

Poi i tui battiti per me non sono alti, io quando aumento la velocità li porto anche a 200, forse è soggettivo, ma i tuoi non sono così alti !

Io alla maratona di Berlino li ho tenuti sui 155, e negli ultimi km anche 170....!!!

Alvin ha detto...

purtroppo l'alimentazione è un terno al lotto, bisogna provare per sapere, io per esempio anche in gara, posso mangiare barrette, non ho mai vomitato...ma non so se effettivamente le digerisco in corsa, ho usato anch'io l'enervitene alla LGM 2 razioni divise metà al 9° metà al 19° metà 28° resto al 35° sempre con acqua, al 37° mi sentivo un coltello nel fegato, ho dato la colpa al gel, forse troppi sali per l'effettiva sudorazione, in tutte le precednti maratone acqua, gatorade dei ristori, qualche pezzo di banana, arancia e uvetta passita, mai avuto problemi...ma non esagerare e prova tutto prima!